FDE CARD

CHE COSA È FDECard

FDECard è un’opportunità per entrare a far parte della comunità del Festival. FDECard un modo per sostenere e vivere attivamente la danza con un piccolo contributo simbolico a partire da 3€.

FDECard nasce con l’idea di costruire una comunità di spettatori e di spettatrici sensibili e interessati alle tematiche proposte dal festival, che ci possa aiutare a pensare alle prossime edizioni intersecando prospettive nuove e multiformi. Vorremmo che questa comunità diventasse sempre più numerosa, vivace ed eterogenea. Quale occasione migliore della 33^ edizione per far sentire la tua voce?

Oltre alle riduzioni sui biglietti degli spettacoli con la card digitale di FDE Festival Danza Estate potrai accedere a iniziative speciali promosse anche dai nostri partner, pensate appositamente e con cura per te.

COME SOTTOSCRIVERE LA FDECard

Puoi sottoscrivere la FDECard comodamente da computer o smartphone compilando un semplice modulo a questo link: https://forms.gle/TBh75dvgK7ndeAK76

o se preferisci durante tutte le sere di spettacolo troverai un incaricato del nostro staff che ti aiuterà a registrarti.
La sottoscrizione sarà completata con il versamento della quota di 3€ al desk dedicato presente agli eventi

La tessera è valida fino a Aprile 2022.

I VANTAGGI DI FDECard ATTIVI PER LA 33^ EDIZIONE

  • tariffa ridotta sui biglietti della 33^ edizione di FDE Festival Danza Estate
  • accesso a iniziative dedicate, in presenza e online durante tutto l’anno
  • ingresso ridotto all’Accademia Carrara di Bergamo nel periodo del festival (dal 12/06 al 01/07 2021)
  • accesso ad alcune iniziative realizzate in collaborazione con l’Orto Botanico di Bergamo “Lorenzo Rota” / Valle della biodiversità
  • riduzione del 15% su tutte le consumazioni a Daste Bistrò nei giorni 13 giugno e 19 giugno
    (è vivamente consigliata la prenotazione: 320 7203193 – info@dastebistro.com)


In dono riceverai:

  • una spilla realizzata dagli studenti e dalle studentesse dell’Accademia della Grafica – Patronato San Vincenzo di Bergamo in occasione del contest Vesti il festival
  • una busta con tre varietà di fagioli da seminare per il progetto INCREASE – Intelligent Collections of Food Legumes Genetic Resources for European Agrofood Systems promosso dall’Orto Botanico “Lorenzo Rota” di Bergamo

ll 13 giugno 2021 è la giornata dedicata alla comunità di FDE, ti aspettiamo a Daste per un brindisi e per fare due chiacchiere. 

In collaborazione con

 

13 GIUGNO – RISE UP! DAY

Daste | via Daste e Spalenga 13, Bergamo
dalle 10.00 alle 19.30

In questa occasione potrai conoscere lo staff, fare la FDECard e brindare con noi al Bistrò di Daste.
Potrai inoltre approfittare per acquistare i biglietti degli spettacoli con l’aiuto 
dei nostri volontari e volontarie.

Ti aspettiamo per festeggiare con noi il Festival!
Segui qui l’evento.

FDE e ORTO BOTANICO LORENZO ROTA per INCREASE

Entra nella comunità FDE Festival Danza Estate e supporterai il progetto INCREASE promosso dall’Orto Botanico “Lorenzo Rota” di Bergamo

La Danza dei Fagioli, ovvero, semina e partecipa ai progetti dell’Orto Botanico di Bergamo

La crescita accelerata dei fagioli alla ricerca di supporti cui aggrapparsi con i cirri tentacolari assomiglia a una danza. È solo uno dei motivi della collaborazione di FDE con l’Orto Botanico di Bergamo, grazie al quale possiamo presentare a chi sottoscrive la FDECard il grande tema dei legumi biodiversi e diffondere la cultura delle proteine di origine vegetale. L’utilizzo dei legumi infatti permette di:
– variare la dieta e diversificare le colture negli orti;
– arricchire il suolo di sostanze azotate grazie alla simbiosi con batteria azoto-fissatori;
– aumentare la scelta delle fonti proteiche di cibo riducendo la nostra impronta ecologica;
– conservare la biodiversità, soprattutto quando le filiere riguardano varietà rare o tipiche;
– aumentare la gamma delle piante da osservare con interesse da un punto di vista botanico. Hai mai osservato nel dettaglio l’architettura a simmetria bilaterale del fiore papilionaceo dotato di ali, carena e vessilli frutto di un’evoluzione in corso da milioni di anni?    

Troverai nella busta che ti abbiamo regalato 3 varietà di fagioli da seminare in vaso, nell’orto, in giardino o altrove:

  • il fagiolo di Spagna (varietà di Phaseolus coccineus) dal seme bianco grosso;
  • il fagiolino Anellino giallo (varietà di P. vulgaris) dal seme ocra con screziature scure e che  produce un baccello ricurvo giallo;
  • il fagiolino Stortino di Trento (varietà di P. vulgaris) con seme scuro e screziature chiare e che  produce un baccello arcuato verde con striature rosso vinate.

Si seminano nella primavera inoltrata a 2 cm di profondità, tenendo presente che sono rampicanti, quindi, considera la necessità di un tutore, una ringhiera, un graticcio ecc.
Amano il pieno sole, suolo o terriccio non troppo concimato, bagnature non eccessive

Troverai a Bergamo una bella espressione della biodiversità dei legumi nella Valle della Biodiversità, la sezione di Astino dell’Orto Botanico ‘Lorenzo Rota’ dove quest’anno coltiveranno collezioni e raccoglieranno dati per il progetto INCREASE – Intelligent Collections of Food Legumes Genetic Resources for European Agrofood Systems, un progetto di ricerca europeo che coinvolge 14 nazioni, 28 partner tra i quali la Comunità del Mais Spinato di Gandino che intende valorizzare il Fagiolo di Clusven, e stakeholder come l’Orto Botanico di Bergamo.  Coordinato dall’Università Politecnica delle Marche, ha lo scopo di valutare lo stato delle risorse genetiche di quattro importanti legumi tradizionali europei (ceci, fagioli, lenticchie e lupini) e sviluppare strumenti e metodi di conservazione efficienti ed efficaci per promuovere l’uso della biodiversità agricola in Europa e la coltivazione e il consumo delle leguminose alimentari.

Per approfondire il progetto INCREASE: https://www.pulsesincrease.eu/experiment

VESTI IL FESTIVAL!

LE SPILLETTE DEGLI STUDENTI E DELLE STUDENTESSE DELL’ACCADEMIA DI GRAFICA DEL PATRONATO SAN VINCENZO

Sottoscrivendo la FDECard riceverai una spilletta realizzata dagli studenti e dalle studentesse delle classi dell’Accademia di Grafica del Patronato San Vincenzo, per il contest Vesti il festival. Grazie al supporto dei docenti Nancy Carrara e Herbert Bussini gli studenti e le studentesse hanno elaborato delle immagini a partire dal tema del Festival di quest’anno: pronti a sbocciare! 

Il contest è stato vinto da:

Eugenia Radchuk
Solo chi sa far caso ai dettagli, sa riconoscere la bellezza. E se una ballerina diventasse un fiore? Qui sbocciano per mostrare i loro colori al mondo. Al primo sguardo sembrano solo petali delicati, ma con più attenzione, emergono le danzatrici in tutta la loro grazia.

Andrea Valle
Mani alzate verso il cielo, segno di vitalità e speranza, gestualità tipica dei danzatori in questa illustrazione di una ballerina stilizzata su un fondo azzurro cielo.

Aurora Boschini
Segni circolari ispirati ai disegni di Salvador Dalì. Attraverso dei vortici disegnati a mano emerge una figura danzante in movimento. Impossibile non farsi coinvolgere quando tutto ruota.

Simone Giannuzzo
Il movimento leggero e fluido della danza si esprime attraverso le forme morbide di due figure femminili dai colori vivaci che si fondono in un ballo di gioia e libertà. Liberamente ispirato alle opere di Malika Favre.

Federico Gotti
Un’attenzione particolare è rivolta alle nuove generazioni. Due ragazzi che ballano, rappresentano il ritrovato entusiasmo di un pubblico giovane che non vede l’ora di condividere la gioia degli eventi dal vivo.

In collaborazione con Accademia di Grafica del Patronato San Vincenzo di Bergamo

RESTIAMO IN CONTATTO!

Ti sei iscritto con successo alla nostra mailing list.

Errore

*
Dichiaro di aver preso visione della Policy privacy e di accettarne temini e condizioni