TROP + WHAT HAPPENED IN TORINO di Andrea Costanzo Martini

16 giugno

ore 20:00

Auditorium di Bergamo
Via Norberto Duzioni 2, Bergamo

a seguire
Mr Gaga
Film diretto da Tomer Heymann, con Ohad Naharin. Durata 100’

Trop (durata 25’)
Trop è ispirato all’eccessiva produzione mediatica che caratterizza la contemporaneità e all’impoverimento graduale di significato e di senso che ne deriva. L’enorme quantità di informazioni che siamo costretti a elaborare ogni giorno è la forza trainante di questa performance. Andrea Costanzo Martini, indagando sul ruolo del danzatore in questo contesto, ha composto il suo solo intorno al vuoto che l’inquinamento mediatico produce, con l’obiettivo di creare qualcosa di solido e resistente in grado di supportare la composizione coreografica.

What happened in Torino  (durata 13’)
Il solo What happened in Torino esplora, come una sorta di sfida coreografica, gli stati emotivi e fisici che attraversano il corpo del danzatore, per permettere di rivelarsi in tutta la sua eccentrica e stravagante unicità. Piuttosto che ricadere in percorsi conosciuti e prestabiliti di movimento, Andrea Costanzo Martini affronta una lotta costante tra il desiderio di essere osservato e l’angoscia dell’essere puro oggetto-merce, tra il desiderio di movimento e il senso di prigionia causato dallo sguardo altrui. Il solo ha ricevuto il primo premio per la danza e coreografia alla International Solo Dance Competition di Stoccarda del 2013.

Andrea Costanzo Martini, nato e cresciuto in Italia, si è formato in danza contemporanea e balletto. Frequenta l’Heinz-Bosl Stiftung Ballet Akademien di Monaco e nel 2004 inizia la sua carriera professionale come ballerino nell’ Aalto Staats Theater di Essen.
Nel 2006 entra a far parte della Batsheva Dance Company, lavora con Ohad Naharin e Sharon Eyal e inizia la sua attività come insegnante di Gaga e coreografo attraverso il programma “dancer create” della compagnia.
Nel 2010 entra nel Cullberg Ballet di Stoccolma e danza il repertorio di Benoit Lachambre, Alexander Ekman, Crystal Pite, Jefta Van Dinter e Tillman O’Donnel.
Nel 2012 torna in Israele dove si unisce alla compagnia di danza Inbal Pinto e Avshalom Pollak e inizia a creare le sue coreografie.

Andrea Costanzo Martini condurrà anche il Workshop di Gaga in programma il 15 e 17 giugno.

Coreografia e danza Andrea Costanzo Martini
Luci e video Yoav Barel
Costumi Nir Benita
Musica Andrea Costanzo Martini, Natacha Atlas, Marty Robbins
Attore nel video Mami Shimazaki
Coprodotto e sostenuto da Pavillon Noir, Aix-en-Provence / Zurich Tanzhaus / MAAT festival Lublin / Suzan Dellal Center / Centrum Kultury w Lublinie / Tmuna Theater Tel Aviv / Hateiva Theater
Ph Yoav Barel

Coreografie e danza Andrea Costanzo Martini
Disegno luci Yoav Barel
Musiche Arvo Part, Moondog, Andrea Costanzo Martini
Coproduzione Pavillon Noir, ZürichTanzhaus, MAAT Festival, Intima Dance.
Con il sostegno di Stuttgart Solo Tanz Competition
Ph Lars F. Menzel

16 giugno, ore 20.00
Auditorium di Bergamo, Via Norberto Duzioni 2, Bergamo

Al termine delle due performance: #D_talk, una chiacchierata con l’artista insieme a Lorenzo Conti

A seguire
Mr. Gaga, regia di Tomer Heymann, con Ohad Naharin (2015, durata 100’)

biglietti
intero  12€/  ridotto FDE Card  10€ /  ridotto Dance Card 6€
Attenzione: a causa della normativa vigente per l’emergenza sanitaria Covid-19 la capienza dei luoghi di spettacolo è molto limitata.
Vi raccomandiamo l’acquisto in prevendita attraverso queste due modalità:
– online sul sito https://festivaldanzaestate.18tickets.it
presso  23/C Art – Via Don Luigi Palazzolo 23/C, Bergamo.
Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 15.00Nei giorni di spettacolo è comunque possibile acquistare i biglietti (se ancora disponibili) direttamente in loco un’ora e mezza prima dell’orario di inizio.

Per informazioni sull’acquisto dei biglietti:
biglietteria@festivaldanzaestate.it
Telefono e whatsapp 351 5295951
oppure CLICCA QUI

RESTIAMO IN CONTATTO!

Ti sei iscritto con successo alla nostra mailing list.

Errore

*
Dichiaro di aver preso visione della Policy privacy e di accettarne temini e condizioni