FOCUS PINA | Pina Bausch: la rivoluzione della danza

FOCUS PINA: PINA BAUSCH, LA RIVOLUZIONE DELLA DANZA è il progetto triennale di Festival Danza Estate dedicato alla grande coreografa e artista Pina Bausch che spazia dallo spettacolo al cinema, fino alla lettura, per raccontare al nostro pubblico la rivoluzione che Pina ha portato nella danza contemporanea e non solo

PASSATE EDIZIONI

Il 2019 ha visto  in programma:

dal 9 maggio al 6 luglio
Biblioteca civica Tiraboschi, via San Bernardino 74, Bergamo

LEGGERE PINA
In collaborazione con Sistema Bibliotecario Urbano
All’interno della biblioteca Tiraboschi per tutta la durata del Festival sarà allestito un corner con una selezione di testi per scoprire e approfondire la vita, la poetica e le creazioni di Pina Bausch, insieme alla danza contemporanea e ai movimenti artistici del secondo Novecento.

.

Domenica 30 giugno ore 21,30 – Esterno Notte, cortile Biblioteca Caversazzi via Torquato Tasso, Bergamo
PINA
regia di Wim Wenders
In collaborazione con Lab80
Un omaggio all’opera di Pina Bausch, le cui creazioni hanno cambiato lo stesso linguaggio della danza, trasformandola in un’esperienza senza eguali. Tramite immagini di repertorio, interviste e le performance dei suoi danzatori, il regista tedesco Wim Wenders, ne restituisce un ritratto straordinariamente appassionato e travolgente.

 

.

Sabato 6 luglio Ore 18,30 – Chiostro del Carmine (Sede TTB), via Colleoni 21, Bergamo Alta
Urs Stauffer (CH)
RECONTRE FICTIVE DANS UN BAR REEL
PRIMA NAZIONALE  coproduzione Festival Danza Estate
A seguire NELKEN LINE fino al Teatro Sociale
Spettacolo inserito nella rassegna Arcate d’Arte – in collaborazione TTB Teatro tascabile di Bergamo
Coreografie di Urs Stauffer
Coproduzione Festival Danza Estate e Compagnia Naturalis Labor

Una performance che gioca con l’idea di un incontro fra due universi artistici, quello di Pina Bausch e quello di Lloyd Newson, in un’ambientazione che spesso compare nei loro lavori: il bar. Come di frequente accade nelle produzioni dei due coreografi, l’impulso a danzare viene dettato anche dall’intensità  degli incontri e delle relazioni umane. Gli interpreti dello spettacolo si incontreranno solo uno o due giorni prima della performance e alcune delle coreografie saranno frutto di improvvisazione.

.

ore 20,30 Chiostro del Carmine (Sede TTB), via Colleoni 21, Bergamo Alta
THE NELKEN LINE # 2
Il Festival ricrea anche in questa edizione la celebre camminata di Pina Bausch per le strade della città. Dopo lo spettacolo di Urs Stauffer, dal Chiostro del Carmine di Bergamo Alta partirà la Nelken-line per raggiungere il Teatro Sociale, accompagnando alla visione dello spettacolo Moving with Pina di e con Cristiana Morganti.

.

ore 21.00 Teatro Sociale di Bergamo, via Colleoni 4, Bergamo Alta
Cristiana Morganti
MOVING WITH PINA
In collaborazione con Fondazione Teatro Donizetti
UNA CONFERENZA DANZATA SULLA POETICA, LA TECNICA, LA CREATIVITA’ DI PINA BAUSCH
di e con CRISTIANA MORGANTI
produzione IL FUNARO – PISTOIA
con l’accordo e il sostegno della PINA BAUSCH FOUNDATION / WUPPERTAL
Nella conferenza danzata Moving with Pina Cristiana Morganti, storica interprete del Tanztheater di Wuppertal, propone un viaggio nell’universo di Pina Bausch, visto dalla prospettiva del danzatore. Eseguendo dal vivo alcuni estratti del repertorio del Tanztheater, Cristiana Morganti racconta il suo percorso artistico e umano con la grande coreografa tedesca e ci fa scoprire quanta dedizione, fantasia e cura del dettaglio sono racchiusi nel linguaggio di movimento creato da Pina Bausch.

Cristiana Morganti
Dal 1993 al 2014 è stata danzatrice solista del Tanztheater Wuppertal Pina Bausch, con il quale continua a collaborare come artista invitata. Durante gli anni con il Tanztheater sotto la direzione di Pina Bausch partecipa a numerose creazioni e danza in tutti gli spettacoli del repertorio, intervenendo anche nei film Parla con lei di Pedro Almodovar e Pina di Wim Wenders.

 [..] Ha compreso veramente il mondo di Pina, vivendolo con la mente, le emozioni e con il corpo. Ma ce lo narra come se per noi fosse un ambiente naturale, semplicemente da ritrovare, e lei ci stesse conducendo, con amicizia e confidenza, dentro una genuina parte di noi stessi: un luogo riconoscibile e importante, abitato dal tempo dei sogni e delle fiabe. [..]Leonetta Bentivoglio

Ecco alcuni eventi del FOCUS PINA dell’edizione 2018…

Giovedì 7 – domenica 17 giugno 2018
Chiostro del Carmine (Sede TTB), Bergamo
“Pina Bausch vista da Maarten Vanden Abeele”
Mostra fotografica curata da Sonia Schoonejans

Tra il 1990 e il 2000, il fotografo e regista fiammingo Maarten Vanden Abeele ha seguito il lavoro di Pina Bausch scattando centinaia di foto dalle quali è stata tratta una mostra, originariamente allestita al Couvent des Cordeliers di Parigi, che rende omaggio alla forza drammatica della coreografa scomparsa nel 2009. Le immagini più significative da esporre sono state scelte dalla stessa Pina Bausch e dalla curatrice della mostra Sonia Schoonejans, regista, scrittrice e critica di danza. La mostra si compone di diverse immagini di differenti formati in bianco e nero che ritraggono i momenti apicali di alcune fra le maggiori opere di Pina, tra cui “Le Sacre di Printemps” e “Nelken”.

Giovedì 7 giugno 2018, Chiostro del Carmine (Sede TTB), Bergamo
In occasione dell’inaugurazione della mostra fotografica dedicata a Pina Bausch
“Un secolo di danza. Omaggio a Pina.”
Documentario-spettacolo di Sonia Schoonejanese Artemis Danza
Coreografia Monica Casadei

Un secolo di danza è un documentario che ripercorre le vicende della danza con un affondo nell’Europa centrale dei primi decenni del Novecento. L’estratto presentato segue le vicende degli artisti della danza tedesca dedicando uno speciale approfondimento alla coreografa-simbolo del Tanztheater:Pina Bausch. La poetica, il metodo di lavoro e i capolavori di Pina (come “Cafè Muller”, “Blaubart”, “Kontakthof”, “Viktor”) diventano protagonisti di una narrazione filmica al contempo avvincente e istruttiva, in cui trovano posto anche le interviste ai suoi maggiori interpreti.Le immagini cinematografiche vengono animate e inframmezzate, live, dall’azione di un danzatore, protagonista di incursioni performative che riprendono stilisticamente, musicalmente e figurativamente gli episodi presentati nel film.

Domenica 17 giugno 2018, ore 19:00
Chiostro del Carmine (Sede TTB), Bergamo
Compagnia Artemis Danza
“HEROES”
Coreografie Monica Casadei
Prima Nazionale

Parallelamente al lavoro svolto negli spettacoli di repertorio della compagnia, gli interpreti di Artemis Danza hanno sentito la necessità di confrontarsi con la lezione di una grande icona della danza contemporanea, Pina Bausch, la cui scrittura coreografica nasceva dalla spinta a sondare le profondità dell’animo umano, misurandosi costantemente con l’urgenza del gesto e il suo significato.
L‘ esito di questa ricerca, svoltasi sotto la guida di Monica Casadei, è un mosaico poliedrico composto di cinque intensi soli, legati dal filo conduttore della ricerca di una personale e intima espressività creativa.

Artemis Danza. È fondata nel 1994 in Francia da Monica Casadei. Si trasferisce in Italia nel 1997 e dal 2014 ha sede al Teatro Comunale di Bologna. Ad oggi Artemis Danza ha messo in scena più di trenta creazioni, che vanno da spettacoli di danza contemporanea a coreografie per spettacoli teatrali e opere. Artemis Danza supporta il lavoro di giovani coreografi e promuove iniziative educazionali come workshop professionali e conferenze teoriche

A seguire un brindisi con gli artisti